giovedì 20 gennaio 2011

Finalmente Liberrima inaugura l’EnotecaRistorante!

All'Ombra del Barocco, caffè di Liberrima, acquisisce un nuovo spazio interno, sempre nella stessa Corte dei Cicala, aggiungendo al caffè l’Enoteca Ristorante.
Un bellissimo luogo in un palazzo del 600’ con un design internazionale.
In un centro storico come quello di Lecce, molto apprezzato dai turisti di tutto il mondo, ma poco vissuto dai leccesi e dai salentini, abbiamo pensato un luogo da poter vivere e frequentare in tutte le ore del giorno.
Il Caffè EnotecaRistorante comincia a vivere alle otto del mattino con la colazione e prosegue con l' aperitivo, il pranzo, il the, la cena e il dopocena.
Un luogo in cui poter incontrare il gusto e le persone in una logica di una grande città europea che vuole vivere tutti i momenti della giornata e che non ha timore della grandezza delle proprie idee.
L'enoteca consente al ristorante di proporre al pubblico una prestigiosa carta dei vini con un’ampia scelta di etichette da degustare al calice, caratteristica quest'ultima poco diffusa nell'ambito della ristorazione.
Per noi poter conoscere un vino nazionale o locale è un'esperienza enoculturale importante e da valorizzare!La novità del vino al calice, inoltre, nasce dall’idea di avvicinare anche un pubblico giovane e consapevole a nuove esperienze con il gusto. Si potranno conoscere vini di tutte le regioni approfittando del sommelier Tommaso Passabì, direttore della struttura.
Il ristorante, con lo chef Simone Ghionda, propone i menu' per degustare, vere esperienze di avvicinamento del cibo con il vino, e un menù classico con piatti per cominciare, primi e secondi piatti e un delizioso menù di frutta e dolci.
La filosofia dei piatti è caratterizzata dalla qualità dei prodotti del territorio, dalle ricette tipiche e rivisitate di Puglia e dalla cucina regionale Italiana.
L’EnotecaRistorante è anche luogo di eventi enogastronomici e letterari in sintonia con tutto il progetto di LIBERRIMA, la libreria diffusa a Lecce

Nessun commento:

Posta un commento