mercoledì 29 dicembre 2010

Liberrima fa parlare di sé anche all’estero

Cresce l’interesse e la curiosità nei confronti della libreria Liberrima e del suo prodotto di eccellenza: il Cesto Letterario.
I tanti turisti che animano Lecce nei periodi di vacanza ammirano i luoghi di Liberrima restando affascinati dall’eleganza dell’Ideario, dalla cultura della libreria, dalla tradizione del Cortile e dall’unicità del Cesto Letterario.
Blogger, giornalisti, scrittori, curiosi parlano di Liberrima e dei concetti culturali che trasmette attraverso i suoi spazi fisici e virtuali.
Un importante portale pugliese The Puglia ha recentemente dedicato un servizio alla libreria realizzando una particolare video- intervista con la nostra Direttrice Augusta Epifani. The Puglia è un sito che parla dei luoghi, i sapori, i suoni e le persone della Puglia con l’obiettivo di facilitare la permanenza dei turisti che visitano la regione pugliese.

Ma di Liberrima si parla anche oltre i confini italiani. Il blog spagnolo I'm in looove ha dedicato un post alla libreria elogiando l’idea del Cesto Letterario. I'm in looove è un blog dedicato a tutto ciò che è autenticamente bello e che riesce a generare uno stato di benessere nell’animo umano.


Gli amici di The Puglia e di I'm in looove li potete trovare anche su Facebook:

Con orgoglio Liberrima ringrazia tutti coloro che seguono e ammirano le sue innumerevoli attività.


7 commenti:

  1. Gentile staff di Liberrima,
    sono una vostra affezionata cliente e mi fa piacere che le vostre belle iniziative siano così tanto apprezzate, come il cesto letterario che trovo un 'idea davvero originale. Ma se permettete vorrei muovere una piccola critica a riguardo. Durante le feste natalizie mi sarebbe molto piaciuto acquistare dei cesti attraverso il sito del cesto letterario, ma purtroppo non è stato possibile, perchè bellissimi e apprezzati libri come "Versi (di)vini"- L'enoteca delle parole, non erano stati inseriti nell'elenco dei testi per la composizione. E' stata davvero una grande delusione. Come è stato possibile "escludere" uno dei testi più preziosi e particolari sul tema del vino che siano stati pubblicati ? Vorrei ricordare che il libro in questione, di fresca pubblicazione, compare sulla hompage del sito di Liberrima tra i libri più venduti, quindi è alquanto paradossale che non sia stato anche collocato nel sito del cesto letterario. Siamo in tanti ad averlo notato. Un vero peccato. Poi sarebbe stato carino, se anche la Direttrice Epifani,che stimo molto per la sua professionalità e cortesia, lo avesse citato nell'intervista di The Puglia, dal momento che la Dott.ssa Pulimeno, titolare di Edizioni Libere, nella pagina dei ringraziamenti finali del suo libro, la cita come consulente letteraria insieme ad altri nomi noti della cultura salentina. Un pò di sana gratitudine nella vita, credo, non debba mai venir meno.
    Spero che il progetto del cesto letterario possa crescere e migliorare, per il bene dei lettori, degli editori e degli stessi librai.

    Grazie per l'attenzione e buon lavoro.
    Maria

    RispondiElimina
  2. Buongiorno a tutti !
    Anch'io sono contento che la Libreria Liberrima si stia facendo apprezzare anche all'estero, ma sono d'accordo sul fatto che certi servizi andrebbero perfezionati per andare incontro alle esigenze di noi clienti. Anch'io non ho avuto un'esperienza esaltante con il cesto letterario. Mi sarebbe piaciuto comprarne alcuni per Natale insieme a dei libri che ingiustamente secondo me,sono stati esclusi dall' elenco dei testi sul sito del cesto letterario. Tra questi lo splendido "Versi (di)vini" di Edizioni Libere, che è uno dei libri in circolazione più apprezzati da pubblico e critica. Mi è stato regalato per le feste e mi è piaciuto tantissimo. E anche a me dispiace, che la Direttrice Epifani nella video intervista di The Puglia, non abbia anche suggerito questa preziosa e recente pubblicazione sul vino, dal momento che , da quello che si legge nella pagina dei ringraziamenti, ha partecipato al progetto come consulente letteraria. Da anni ho molto stima della Direttrice, ma ho trovato questa sua mancanza un gesto un pò indelicato e poco carino nei confronti di un'ottima realtà editoriale come Edizioni Libere e di noi lettori che amiamo e compriamo da Liberrima i prodotti di qualità. E siamo tanti !
    Scusate per la piccola critica, ma era doverosa dal momento che vi seguo da tanti anni e apprezzo il vostro lavoro.
    Saluti.
    Paolo

    RispondiElimina
  3. Ciao !
    Il cesto letterario è una bellissima iniziativa ma il suo costo è molto elevato, tenendo conto che ci sono anche le spese di spedizione, per chi acquista dal sito. Non è per tutte le tasche ! Consiglierei a Liberrima, di rendere questo servizio un pò più accessibile ! Guadagnerebbe molti più clienti !
    Un caro saluto a tutti.
    Anna

    RispondiElimina
  4. A me pare che questi commenti siano fatti dallo staff di Edizioni Libere...Ma cosa c'entra la gratitudine? Se una viene citata nei ringraziamenti sarà perchè ha già dato un contribuito no?

    E poi solo perchè viene citata nei ringraziamenti dovrebbero spingere questo libro...io spero,come penso, che la scelta dei suggerimenti nell'intervista sia stata fatta pensando ai lettori e non alle case Editrici (tutte) e per quanto riguarda Edizioni "Libere" magari potreste rispettare di più anche la libertà degli altri, e vi prego di non ringraziarmi (tanto resto Anonimo) per aver citato in questo commento Edizioni Libere ben tre volte :-)

    RispondiElimina
  5. L'unico staff di cui faccio parte è quello delle buone letture. E per questo non devo ringraziare nessuno.Non accetto etichette o sciocche insinuazioni da nessuno .Qui ognuno è libero di esprimere liberamente le proprie opinioni e di fare delle critiche quando non condividiamo servizi o politiche commerciali della nostra libreria di fiducia.E'nostro dovere farlo, dato che siamo dei clienti affezionati e permettiamo con il nostro contributo di far svolgere ai librai la loro attività. Io sono una semplice cliente con totale libertà d'opinione, di critica e d'espressione e tutte le accuse infondate non mi riguardano. Sono libera di essere fan o non fan di un autore o di una casa editrice. Sono libera di essere libera.
    Cordiali saluti
    Maria

    RispondiElimina
  6. Grazie per i vostri commenti, come sempre il vostro punto di vista è ultile per migliorare il nostro servizio. Vi informiamo che il libro che chiedete è stato inserito nel nostro sito e può essere ordinato on line da chi ne fa richiesta. Per quanto riguarda l'inserimento nel Cesto Letterario, al momento non ci è possibile farlo perchè disponiamo solo di poche copie e il motivo è di natura tecnologica. Il sito del Cesto presenta delle limitazioni nei titoli e stiamo lavorando a un nuovo progetto web per soccombere a questo problema in modo tale che in futuro tutti i prodotti presenti in libreria possano essere visti e comprati per essere inseriti nel cesto letterario.

    Lo staff da Liberrima

    RispondiElimina
  7. Un grazie speciale per la disponibilità a tutto lo staff di Liberrima !

    Anna

    RispondiElimina