venerdì 3 dicembre 2010

Consigli per un albero ricco...di libri!

Manca meno di un mese a Natale e per tutti gli appassionati di lettura, è uno dei momenti più esaltanti, non solo perché a tutti coloro che ci chiedono "Cosa vuoi per regalo?" rispondiamo come quasi tutti gli anni con il titolo di un libro, ma anche perché siamo noi stessi che con la scusa del Natale, cerchiamo di trasmettere ad amici e parenti, la passione per la lettura, regalando libri che pensiamo possano far scattare la scintilla verso quegli oggetti fatti di carta e sogni che noi adoriamo.

Abbiamo pensato quindi di dare a tutti voi, Liberrimi e Liberrime, alcuni piccoli suggerimenti, sui volumi che sarebbe bello trovare e far trovare sotto l'albero quest'anno.

LE NUOVE USCITE:

Solitamente sono quei libri che hanno la possibilità maggiore di essere ricoperti di carta da regalo.

Vi suggeriamo "Io e Te", di Niccolò Ammaniti (Branchie, Ti prendo e ti porto via, e soprattutto il premio Strega Come Dio Comanda), un romanzo breve sulla storia di Lorenzo e Olivia, fratellastri che si ritrovano rinchiusi in una cantina di Cortina e sulla prova che prima o poi ci attende tutti: uscire dal guscio e scoprire il mondo.

C'è poi "Il Cimitero di Praga", di Umberto Eco (Il nome della rosa, Il pendolo di Focault), una storia ambientata tra Torino, Parigi e Palermo nel XIX secolo, che tra abati morti due volte, gesuiti che tramano contro i massoni e la falsificazione dei protocolli di Syon riporta Eco alla grande narrativa.

E ancora, "L'educazione vi prego sull'amore" di Roberto Ruspoli (co-conduttore di "Cortesie per gli ospiti" su Discovery), una sorta di sillabario incentrato sul tema dell'amore, l'amore di chi ha lasciato, l'amore di chi è stato lasciato, l'amore di un semplice sguardo verso un passante, e l'amore come metodologia da insegnare nei primi anni di vita.

Per chi vuole un Natale all'insegna del giallo mistery, c'è il grande ritorno di Giorgio Faletti (Io uccido, Io sono Dio) con "Appunti di un venditore di donne", il nuovo romanzo dell'eclettico autore torinese che questa volta esce dai binari che hanno fatto le sue fortune per raccontare una storia che sa di mafia, di Brigate rosse, di prostituzione. Una scommessa che per i suoi fan potrebbe essere una sorpresa.

Anche Daria Bignardi è tornata nelle librerie, dopo il successo di Non vi lascerò mai soli. È uscito da qualche giorno infatti "Un karma pesante", con protagonista Eugenia, regista ansiosa e fragile, alla continua ricerca di un'identità tra numerosi flashback, l'amore per Pietro, e un misterioso personaggio di un romanzo russo.

PER I RAGAZZI:

Vi segnaliamo un'interessante iniziativa editoriale targata Alessandro Baricco, che spinto dall'amore verso i grandi classici, ha creato "Save the Story", una collana da lui definita "un'opera di salvataggio culturale", dedicata ai ragazzi da 5 a 12 anni. Si tratta di numerosi capolavori della letteratura moderna internazionale ai quali viene propinato un vero e proprio restyling. Racconti e riadattati da prestigiose penne rigorosamente italiane, più facili da leggere, da capire, da riscoprire.Potreste trovare Stefano Benni che si cala nei panni e nell'epoca del "Cyrano", Andrea Camilleri (in libreria anche col suo nuovo romanzo "Il sorriso di Angelica") che girovaga per le vie di San Pietroburgo con "Il naso di Gogol", oppure lo stesso Baricco che si cimenta nel "Don Giovanni".

PER TUTTI I GUSTI:

Trovare subito il libro desiderato, non è quasi mai facile.

Per chi preferisce l'attualità, c'è "Il cuore e la spada" di Bruno Vespa, chi invece vuole celebrare i 150 anni d'Italia può acquistare "Il sangue del Sud" di Giordano Bruno Guerri, per chi è appassionato di cucina non può lasciarsi scappare "Cotto e Mangiato" di Benedetta Parodi o "Le ricette di casa Clerici" di Antonella Clerici.

Per chi poi vuole immergersi nelle classiche avventure a firma Ken Follet, è pronto per voi il primo volume della trilogia "La caduta dei giganti".

E voi? Che cosa regalereste a Natale? Ma soprattutto, quale libro vorreste vi fosse regalato?

Tutti i vostri commenti e i vostri suggerimenti sono i benvenuti!

Libreria liberrima

8 commenti:

  1. Gentile Liberrima,
    non amando la letteratura commerciale, ma solo quella indipendente e sperimentale non credo che regalerò a nessuno dei miei amici e parenti i libri da voi sopra suggeriti.Acquisterò degli audiolibri, magari di Lupo Editore, e il rivoluzionario e-book su cd rom "Di(v)ersi contemporanei"di Edizioni Libere.
    Nell'enoteca, invece, penso a dei piccoli cesti letterari composti da libri sul tema e da bottiglie di buon vino locale.
    Scusate, una piccola curiosità. Ma la bellissima bottiglia che accompagna il libro esposto in vetrina "Versi (di)vini" - L'enoteca delle parole, è in vendita insieme al testo ? E'davvero un'idea originale.
    Grazie e a presto ! Buon lavoro !
    Antonio

    RispondiElimina
  2. Caro Antonio,
    ti ringraziamo perchè involontariamente hai anticipato il nostro prossimo post qui sul blog, ovvero i nostri consigli su alcuni libri meno conosciuti ai più (meno commerciali, per usare le tue parole), libri che non trovi nelle vetrine delle librerie ma che sono comunque alla loro stregua.
    Quindi ti invitiamo a seguirci e darci il tuo parere anche in quell'occasione.

    Lo Staff Liberrima

    RispondiElimina
  3. Buongiorno,
    volevo solo dire che non è carino che su questo blog, nato per la condivisione della cultura e della passione per i libri, puntualmente ci sia qualcuno che ne approfitti lasciando un commento subdolo che nasconde della pubblicità verso qualcosa.
    Scusate lo sfogo. E per rimanere in tema con il post, anch'io aspetto il prossimo riguardante i libri meno conosciuti.
    Grazie Liberrima. Giovanni

    RispondiElimina
  4. Ognuno è libero di esprimere liberamente le proprie opinioni e i propri gusti in materia di libri. Esprimere ciò che piace e non piace.Ben venga la pubblicità e la promozione delle nostre letture preferite !Come Liberrima ci ha gentilmente suggerito dei titoli, così siamo liberi di farlo anche noi lettori, dal momento che ci è stato richiesto dallo stesso staff. Nulla di subdolo quindi, ma solo democrazia e libertà.
    Sempre !
    A me personalmente piacerebbe regalare per Natale due libri che ho amato tantissimo: "Scritto sul corpo" di Jeanette Winterson e "Afrodita" di Isabel Allende.
    Grazie per la disponibilità e buone feste !
    Maria Cinzia.

    RispondiElimina
  5. Salve !
    Ecco i libri che gradirei mi fossero regalati:
    "Il sangue del sud" di Giordano Bruno Guerri
    "Stralune" di Antonio Errico, Manni Editori
    "Versi (di)vini"-L'enoteca delle parole, Edizioni Libere

    Cari saluti da Lucia

    RispondiElimina
  6. Salve!
    Adoro ricevere dei libri per Natale ma purtroppo la gente è così poco incline a regalarli, preferendo optare per cianfrusaglie che rimarranno nel mio armadio inutilizzate!Questo Natale mi piacerebbe ricevere:"Il giardino dei Finzi-Contini" di Bassani e "Chiamalo sonno" di Roth. Un libro che regalerò è ,invece,"Bonjour tristesse" di Sagan.
    Santa notte a tutti,Valeria.

    RispondiElimina
  7. Gentile Liberrima,
    nei prossimi giorni verrò nella vosta libreria per degli acquisti. Comprerò "Le Valchirie" di Coelho e l'e-book su cd rom "Di(v)ersi contemporanei", Edizioni libere.
    Mi piacerebbe ricevere in regalo un cesto letterario contenente un bel libro sul tema del vino o del cibo. Aspetto i vostri prossimi suggerimenti.
    Grazie e a presto !
    Maria

    RispondiElimina
  8. Volevamo ringraziare tutti coloro che hanno seguito, letto e commentato questo post.
    Sapevamo che parlare dei libri in riferimento al Natale sarebbe stata una cosa da voi gradita.
    Continuate a seguirci, commentando anche il secondo post e sperando che questi vostri "desideri" siano realizzati!

    Buone Feste!

    RispondiElimina