lunedì 12 luglio 2010

"La banda dei brocchi" di Jonathan Coe


Questa settimana in onore della presenza di Jonathan Coe nella nostra libreria, Liberrima fa un viaggio in alcuni romanzi dell'autore britannico.
Oggi vi proponiamo “La banda dei brocchi”, pubblicato nel 2001 ed edito in Italia presso Feltrinelli.
“La banda dei brocchi” è la storia di Benjamin e del suo gruppo di amici che passano gli anni della loro adolescenza nel prestigioso liceo privato King William di Birmingham durante gli anni settanta.
I quattro protagonisti di cui parla Coe sono quattro ragazzi destinati a una vita di successo e a una carriera ben diversa da quella dei loro genitori si destreggiano nell’Inghilterra degli anni settanta tra cambiamenti politici, musicali, sociali. Sono evidenti l’affetto e la nostalgia per gli anni Settanta. I ragazzi sono destinati a Cambridge e Oxford, a carriere importanti, mentre i loro genitori rimangono impantanati nel loro mondo di matrimoni sciovinisti, scontri sindacali, guerre di classe e di razza, di ignoranza culturale.
La trama del libro si allarga fino a coprire numerosi eventi storici che segnano profondamente le vite dei protagonisti, vengono narrati gli attentati dell'IRA, le dure lotte sindacali dell'epoca, i governi laburisti che hanno preceduto l'ascesa della Thatcher .
A fianco del ristretto gruppo di amici, si muovono altre figure, interessanti e ben delineate, che aiutano a definire l'atmosfera e il sapore di quegli anni. Perché è anche l'epoca a rendersi protagonista: sono anni di grandi speranze egualitarie, di nuova musica, di grandi esperimenti sociali, di altrettanto grandi delusioni.
Non manca il riferimento alla musica, Coe parte della fine del genere progressive e fino avvento del punk, anche il titolo originale dell’opera "The Rotters' Club" è un riferimento musicale, infatti il titolo è tratto dall’album del gruppo inglese Hatfield and the North, oltre ad essere anche un gioco di parole con il cognome di due dei protagonisti: Trotter.
Un romanzo definito dalla critica divertente pungente, teneramente romantico.
“La banda dei brocchi” è stato apprezzato dal pubblico tanto è vero che raggiunse in poco tempo lo status di bestseller ed è ancora molto letto.

Nessun commento:

Posta un commento