giovedì 1 luglio 2010

I giorni del vino, curiosità e aneddoti descritti da Massobrio



Paolo Massobrio, giornalista di economia agricola ed enogastronomia, è un attento conoscitore del gusto del vino e autore di diverse pubblicazioni sui vini d’Italia e di guide dei sapori buoni.
Nel volume “I giorni del vino, 365 assaggi meditati e raccontati” Massobrio ci accompagna in un viaggio lungo un anno alla scoperta del buon vino. Il volume è stato pubblicato nel 2009 da Einaudi.
Massabrio ci introduce nel suo racconto- annuario parlandoci di come è stata partorita l’idea di scrivere un libro in cui presentare un vino per ogni giorno, ci parla della proposta avvenuta nella casa editrice Einaudi e poi cita i suoi grandi maestri e “colleghi” come Luigi Veronelli, una delle figure centrali nella valorizzazione e nella diffusione del patrimonio enogastronomico italiano e punto di riferimento per chi scrive e scriverà di vino, e Marco Gatti, giornalista enoico con cui cura un blog “Bar babietola”.
Massobrio ci presenta le sue impressioni sul vino in un volume dalle sembianze di un romanzo- diario, dove ci racconta con dovizia di particolari e suggestioni i suoi assaggi, di cui ricorda anche il luogo, il giorno e l'ora. Descrive abbinamenti culinari dando consigli come accostare un vino a un piatto fino a parlarci di storie di uomini e di luoghi che attorno al vino hanno portato avanti una vera e propria civiltà, su cui sono fondate comunità e mestieri.
Il volume di Massobrio è un viaggio tra luoghi, locali, personaggi e vini che attraversa tutta l’Italia, il giornalista arricchisce il suo lavoro con aneddoti, consigli, curiosità, e anche vizi e virtù dei grandi vini rossi, bianchi e rasati. Ogni pagina è un racconto a sé che parte dal ricordo o dalla descrizione di un vino, un racconto che si trasforma in un invito ad assaggiare quel tipo di vino.
Nelle pagine finali l’autore offre al lettore tre appendici dove sono elencati i recapiti delle cantine citate, dei locali e delle aziende.
Il libro si rivolge a tutti gli appassionati della cantina, ai sommelier, agli assaggiatori, ma anche a tutti coloro che vogliono conoscere al meglio un prodotto che racconta nel suo gusto una tradizione antica quasi quanto la civiltà.
Noi di Liberrima , amanti della cultura del vino, consigliamo la lettura de “I giorni del vino, 365 assaggi meditati e raccontati”. E se volete sbalordire un amico non perdete l’occasione di abbinare il libro ad un buon vino con il nostro Cesto Letterario. Per maggiori informazioni visitate il nostro sito:
http://www.liberrima.it

Nessun commento:

Posta un commento