giovedì 3 giugno 2010

Incontro con Pierpaolo Di Nardo, autore di "India dal sud, nella terra degli dèi"


Domani, Venerdì 4 Giugno, alle ore 19.00 sarà presentato il libro dello scrittore/viaggiatore Pierpaolo Di Nardo “India del Sud, nella terra degli Dèi”.
L’incontro si terrà in Liberrima nel cortile alla presenza dello scrittore.
Il libro si presenta come una guida al viaggio in India, all’interno sono raccolti quindici anni di viaggi con disegni e fotografie, descrizione di cerimonie sacre vissute nei templi, appunti sul teatro, sul cinema e sulla spiritualità dell’India.
Di Nardo racconta dei suoi viaggi indiani, dei chilometri percorsi a piedi nelle campagne tropicali del Maharastra, del tempo sospeso sulle acque immobili delle backwaters del Kerala, del traffico creativo di Mumbai e quello flemmatico dei mercati delle tribù dell'Orissa, dei meravigliosi templi medievali del Karnataka e delle danze e dei canti dei pellegrini nelle città storiche del Tamil Nadu. Attraverso parole e immagini Di Nardo descrive l'ombra delle palme delle spiagge di Goa, il paradiso marino delle Isole Laccadive e delle Isole Andamane, il non-luogo di Bollywood, dove il cinema diventa città e la città si fa cinema.
Nel libro ci sono anche cartine, itinerari classici o inconsueti raccontati in prima persona, approfondimenti culturali sulla storia e sulla vita religiosa del paese. Il libro-guida di Pierpaolo Di Nardo è uno straordinario strumento per approfondire e avvicinarsi al complesso universo indiano, per cercare di coglierne gli aspetti più contraddittori ma anche quelli più emozionali. L’autore, prima viaggiatore e accompagnatore di viaggi, poi silenzioso osservatore e infine narratore, ha vissuto a Delhi e Calcutta, ha percorso migliaia di chilometri in tutto il Subcontinente, ha trascorso infiniti giorni nei silenzi dell’Himalaya, in Ladakh, ospite di monaci buddisti conoscendo star di Bollywood e capi villaggio. Di Nardo mette a disposizione del lettore i suoi racconti di viaggio, le sue esperienze di vita e le sue riflessioni sulla “via indiana”.
Il libro è edito da Polaris, una casa editrice specializzata nei viaggi e itinerari di viaggi. I volumi di Polaris sono costruiti e scritti con dedizione e amore per i particolari, al lettore vengono offerti spunti e consigli per i viaggi contornati da fotografie dei posti descritti. Polaris mira a tracciare itinerari nuovi ed alternativi per accompagnare percorsi classici con delle novità inedite.
L'appuntamento è per domani nel Cortile di Liberrima per lasciarsi incuriosire dal fascino dell'India.

1 commento:

  1. Il Kerala è sempre conosciuto come il Gods proprio paese e sta a significare il significato. Le spiagge tranquille, le retrostanti e la casa galleggiante offre una grande esperienza di viaggio. Avete condiviso un grande post muro, grazie mille per la condivisione!

    RispondiElimina