mercoledì 9 giugno 2010

I vini del Salento


L’identità di un territorio è definita attraverso i prodotti della sua terra e i frutti delle sue genti.
Ed è così che la terra del Salento è spesso identificata nei suoi prodotti: olio, vino, pasta tradizionale e ortaggi e frutti vari.
Questi prodotti sono molto amati dalla popolazione autoctona che con orgoglio li offre a turisti e viaggiatori presentando la propria terra attraverso un’ottima bottiglia di vino locale. E d’altra parte i turisti e gli stranieri si lasciano rapire dai prodotti della terra salentina portando con sé, nel proprio paese, un pezzo di Puglia.
Il vino salentino è molto apprezzato nel mondo. Nel Salento come nel resto della Puglia ci sono vigneti che producono vini di qualità riconosciuti a livello internazionale.
Il Salento è la regione del Negro Amaro, il vitigno più diffuso e antico, dal quale si ricavano tra i migliori rossi e rosati d’Italia.
Gli altri vitigni presenti nella terra leccese sono quelli della Malvasia Nera, della Malvasia Bianca, delle uve da Primitivo e dell’Aleatico.
La Puglia è la regione d' Italia con la più alta produzione vitivinicola, e il Salento contribuisce notevolmente con i numerosi viticultori presenti sul territorio.
In passato la Puglia ha rappresentato cantina dell’Impero Romano con la produzione di olio d’oliva e vino e oggi questa tradizione continua con la produzione e l’esportazione in tutto il mondo di questi prodotti che sono sempre più richiesti ed apprezzati sia in Italia sia all’estero.
Se si vuole ammirare dal vivo il verde dei vigneti e dei secolari alberi d’ulivo basta passeggiare tra le campagne salentine dove si potranno anche vedere antiche masserie.
Se invece non vi è possibile visitare il Salento, ma siete curiosi di assaggiare i sapori di questa terra potete ordinare il vino o altri prodotti tipici che preferite sul sito di Liberrima.

Nessun commento:

Posta un commento